Barca

Tra il grigio perla del cielo e del mare, sfumato di rosa come l’arenile, lo sguardo sembra talora posarsi su una barca senza peso, l’oggetto guardato si identifica col soggetto, gli occhi si legano all’anima, il tempo si annulla nello spazio, le cose protagoniste perdono materialità; la percezione della levità delle cose diviene reazione al peso del vivere e la pittura assume una funzione esistenziale.
Paola Fertitta
Da Carmelo Fertitta – Visibilità e memoria – Palermo Giugno 1998

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *